lunedì 29 aprile 2019

Tutorial:shabby chic fai da te

Shabby e shabby chic:
se ne sente ormai parlare ovunque nel web, nei forum, i negozi ne parlano, dall'arredamento agli accessori, alle stoffe e chi più ne ha, più ne metta.
Però, se hai notato, basta che un articolo sia definito shabby da chi lo vende e subito il prezzo sale a livelli assurdi.
E quindi anche cineserie da 2 euro si pagano 10 solo perché sporcano l'oggetto di legno con un po' di colore bianco.
Ma questo non è shabby!
Shabby significa, vecchio, scrostato, usurato
l'amore per questi oggetti antichi impedisce di buttare mobili e oggetti rovinati, anzi la filosofia shabby punta proprio sul recuperare questi oggetti e inserirli nella nostra casa,
 perché ogni oggetto ha una storia e spesso un legame affettivo.
Ma non tutti abbiamo mobili antichi da mettere a casa nostra e comunque anche questi hanno un costo non indifferente.
Ed allora che si fa se sei innamorata di questo stile e lo vorresti nella tua casa senza spendere un patrimonio?
Beh, puoi crearlo da te!
Non sarà un mobile antico originale, ma con questa tecnica, hai la possibilità di recuperare comunque oggetti e mobili che non ti piacciono più, che magari avresti buttato, divertendoti e risparmiando sull'acquisto di nuovi.
Oppure rinnovarne uno a cui sei affezionata, magari della nonna, o della mamma, ma ormai fuori moda.
Cominciamo con qualcosa di facile.
Lo facciamo assieme?

Trasformiamo una mensola di legno in tinta naturale in una mensola shabby.

Cosa ti serve?
  • mensola o altro oggetto in tinta naturale
  • pennello
  • colore per tecnica shabby
  • carta vetrata
  • candela di paraffina
  • panno morbido
  • vernice finale satinata



Cominciamo.
Pulisci l'oggetto che hai scelto e studialo un momento.
Solitamente gli oggetti vecchi si rovinano alle estremità, lungo i bordi principalmente e quindi sarà li che tu dovrai concentrarti .
Prendi una candela e passala per bene sui bordi e nelle cesellature del tuo mobile o oggetto, dove vuoi far apparire l'effetto "scrostato dal tempo".

Dove passi la cera, infatti il colore non aderirà bene e alla fine potrai toglierlo facilmente, ma andiamo avanti.
Una volta passata la  cera togli l'eccesso che avrà lasciato con un panno morbido, io ne uso uno in microfibra che non perde pelucchi, oppure un pennello a setole dure



Dove e quanto effetto creare, sta a te e al tuo gusto personale,
 io volevo una cosa soft, anche perché sopra la mensola ci metterò degli oggetti che andranno a  coprire l'effetto shabby, quindi inutile perderci tempo.


Una volta effettuata questa operazione, stendi tre mani di colore per tecniche Shabby, in commercio ce ne sono tantissimi ormai e quelli di ultima generazione ti permettono di dare il colore direttamente su ogni tipo di materiale, anche se è già verniciato (mobili laccati, vetro, metallo, plastica, ferro), senza dare aggrappanti e senza togliere la vernice sottostante.
Io lascio passare sempre una notte tra una mano e l'altra, così il colore aderisce bene.
Quando la tua ultima mano è asciutta prendi la carta vetrata, che varierà in base all'effetto che vuoi dare: grana più grossa per un effetto molto rustico e rovinato, grana più fina per un effetto meno accentuato e più simile allo Shabby chic e quindi più elegante.
Ora passa la carta vetrata sulla superficie del tuo oggetto e vedrai che il prossimità di dove hai passato la cera, il colore verrà via facilmente, facendo emergere il colore del legno originario, e ottenendo così l'effetto shabby di usura del tempo.
Ripassa il panno poi su tutta la superficie, per togliere la polvere che si sarà creata con la carta vetrata.
Quando sei soddisfatta/o del risultato ottenuto, stendi una o due mani di vernice satinata su tutto l'oggetto, nel mio caso la mensola.
Una volta asciutta, ammira il tuo lavoro, a me non resta che appenderla...
che poi è la parte più difficile: ossia convincere mio marito a fare due buchi sul muro,
capita anche a te?
Questo tipo di tecnica è facile, veloce e puoi applicarla davvero a tanti oggetti. Nel mio blog ci sono un sacco di esempi e se continui a seguirmi ne vedrai altri.
Spero che questo tutorial ti sia piaciuto e possa esserti utile. Ne ho fatto anche un breve video, che puoi vedere qui sul mio canale.
Ti aspetto, ciao!!



Nessun commento:

Posta un commento

Anche se non sempre riesco a ricambiare la cortesia, mi fà immenso piacere se lasci un segno del tuo passaggio. Grazie!

Se vuoi essere avvisato quando posto, tramite mail clicca qui

MODELLI GESSI

MODELLI GESSI
Per facilitare la ricerca dei modelli di gessi, qui sono ordinati per nome e per numero,clicca sulla foto