lunedì 27 agosto 2018

Come personalizzare un quaderno in stile shabby chic vintage

Ciao, sai cosa mi piace davvero tanto, i quaderni; non quaderni di scuola, ma i notebook, quelli con le copertine rigide, i fogli colorati, dove ci puoi scrivere i tuoi pensieri, le cose da fare, i tuoi progetti, i tuoi sogni ecc..
Ma non sempre mi piacciono quelli in vendita, magari la struttura è buona ma la grafica è tristina.
E quindi che fare?
Semplice, si prende una bella grafica da internet, una che ti rappresenta e si incolla sul proprio quaderno triste, una passata veloce di vernice, 
e si procede al resto di personalizzazione.
Io ho scelto una grafica shabby- vintage e quindi ci ho applicato anche delle mezze perle avorio in acrilico, 
del pizzo rosa in cotone e un fiocchetto con perla al centro.
Ed ecco un quaderno "felice" shabby chic vintage.

PRIMA


DOPO

DETTAGLI






giovedì 23 agosto 2018

Cuore di perle shabby chic


Quando ho fatto vedere a mia mamma i miei cuori di perle singoli, lei li ha guardati attentamente e alla fine mi ha risposto:
"Belli, eleganti, chic, ma sarebbero belli anche doppi, o addirittura tripli, dal più piccolo al più grande".
Io l'ho guardata perplessa, l'idea non mi convinceva più di tanto, ma nella mia testa stavo già pensando a come poterla accontentare.


Alla fine dopo qualche tentativo
ce l'ho fatta e sono arrivata a casa sua un giorno con questo trio di cuori, solo per lei.
Personalmente ancora  non mi convincono tutti assieme,
ma si sa, i gusti sono gusti e a lei sono piaciuti e quindi io sono felice così.




E tu cosa ne pensi?
Se vuoi saperne di più, contattami in privato QUI

mercoledì 22 agosto 2018

Cornetti vegan fatti in casa, integrali e senza grassi!!!

Ti piacerebbe concederti il piacere di un cornetto vegan, fatto in casa, ma non vuoi eccedere con i grassi nella tua dieta?
Ecco la ricetta che funziona!
Da non crederci: cornetti vegani, integrali e senza grassi, né olio né yogurt, morbidissimi, facili e leggeri.
Da provare assolutamente!!
Li ho fatti una volta per errore, della serie , a fine cottura mi sono resa conto che non ci avevo messo l'olio all'interno.
Puoi immaginare la mia riluttanza ad assaggiarli..
"Saranno un sasso", mi sono detta...
ed invece sorpresona: morbidi, buoni, li ho pure testati mettendoli in congelatore e riscaldandoli qualche secondo in microonde.
"Adesso si diventeranno un sasso",mi dicevo mentre i 10 secondi del micro andava.
Ed invece niente un'altra sorpresa: ancora morbidi!!
Guarda il video.
Se non vuoi perderti i prossimi, iscriviti al canale dai!!
Fammi sapere se li fai e se ti sono piaciuti.
CLICCA SUL LINK PER VEDERE IL VIDEO https://www.youtube.com/watch?v=eCy2805YtbQ



A presto!!!

venerdì 17 agosto 2018

Riciclo barattolo di latta

Ti piace il caffè?
Io lo amo, specie di mattina,
non fa bene lo so,
 ma è una bevanda consolatoria per me, e due caffè al mattino me li concedo.
 Ma poi i barattoli?
 
Si riciclano naturalmente!
 
Eccone uno, ovviamente nel mio stile preferito: Shabby Chic- vintage.
 

Pochi passaggi sono serviti per trasformarlo:


Qualche mano di bianco, una bella stampa vintage da incollare
 
Del pizzo e un piccolo simbolo parigino a completare l'opera.
 

Che ne dici, ti ho fatto venire voglia di provare?
Il riciclo shabby chic è il mio preferito, e il tuo?

lunedì 13 agosto 2018

Sciroppo di menta fatto in casa

 







Il vero colore dello sciroppo di menta?

Eccolo, altro che quei verdi finti che trovi nei negozi. Autoprodurlo è facilissimo, salutare, senza conservanti nè coloranti, economico ed ecosostenibile, perché riduci l’uso di bottiglie e riusi quelle che hai.
Sottovuoto poi, ti dura anche più di un anno. Pensa che la bottiglietta della foto ce l'ho da 14 anni, era dei succhi di frutta di mia figlia quando era piccola e la riuso continuamente!
Allora che dici, lo facciamo? Ecco la ricetta dello sciroppo di MENTA e il procedimento per farlo in casa.


Ingredienti:
500 g acqua
400 g zucchero
50 g foglie di menta fresca
Scorza di ½ limone BIO
Procedimento:
Raccolgo la menta,( se non ce l’hai chiedi a qualche vicino, è una pianta infestante, vedrai che te la darà con piacere, oppure cercala nei prati, ce n’è in abbondanza in questa stagione).
Lavo le foglie che ho separato dal gambo. Una sciacquata, perché più la lasci in acqua più perde proprietà e gusto.
Frullo le foglie di menta con 200 g di zucchero e la buccia del limone.
Metto poi Il restante di zucchero nell'acqua e una volta raggiunto il bollore spengo il fuoco e aggiungo il trito di menta e zucchero.
Lascio riposare il prodotto coperto per tutta la notte mettondolo in frigorifero
Al mattino filtro il tutto con un colino con sopra una garzina o un panno di cotone, lascio colare mescolando ogni tanto. Nel frattempo sterilizzo i miei vasetti di vetro : li metto nel microonde con due dita d’acqua faccio andare per 4-5 min per far bollire, poi svuoto e faccio asciugare a testa in giù. Attenzione a non scottarti. (Non uso il microonde per cucinare, ma per fare cose così è pratico e sicuramente più economico che portare un pentolone con 3-4 L di acqua e farlo bollire per 1/2 ora).
Quando tutto lo sciroppo sarà filtrato, lo faccio sobollire velocemente sul fuoco, spengo e imbottiglio velocemente mettendo i miei vasetti  capovolti sotto una coperta fino al giorno seguente.
Con questo procedimento i vasi vanno sottovuoto e ti dureranno un anno e più.
Se invece pensi di consumarli velocemente puoi evitare di far bollire lo sciroppo di menta per fare il vuoto ai vasetti, ma devi aggiungere alla ricetta 100 gr in più di zucchero (500 gr totali : 250 nel frullatore e 250 a sciogliere).
Ecco è tutto, spero di averlo spiegato chiaramente.
Con lo sciroppo di menta oltre che la classifica bevanda puoi farne dei ghiaccioli o delle granite rinfrescanti. Tieni conto che il succo è molto dolce, quindi ne basterà veramente poco.
Se non ti è chiaro, per capire meglio il procedimento, fammelo sapere nei commenti, così la prossima volta che lo faccio registro e ne faccio un video.
A presto!!

venerdì 10 agosto 2018

Porta mollette fai da te

Colorato, robusto, pratico e lavabile in lavatrice,e ultimo ma non meno importante ECOLOGICO
così mi piacerebbero tutte le cose, ed è così quindi che le faccio se l'oggetto che creo me lo consente.
In questo caso si.
Io odio i porta mollette in plastica, sono brutti, si rompono, ci entra tutto lo sporco, insomma hai capito no?
Il cotone che uso per realizzare questi porta mollette è veramente spesso e resistente, se si sporca lo puoi lavare tranquillamente in lavatrice ed è pratico perché assieme al porta mollette fornisco anche l'appendino per appenderlo al filo dello stendino, così non ti serve un piano di appoggio, ma ti basterà farlo scorrere sul filo, man mano che stendi la biancheria.
L'appendino è uno dei tanti che ho dei vestiti di mia figlia, che i negozi lasciano spesso con i vestitini. 
 

 
Come vedi è bello capiente,
portano il mio simbolo preferito: il cuore, e li ho prima attaccati con la carta adesiva apposita e poi fissati con il punto applicazione.
Per finire ho applicato del pizzo in cotone bianco
 e decorato con una greca in due punti ,
sopra
 
 
e sotto,
 
 
 con la macchina da cucire.
Quindi se pensi anche tu che questo sia meglio di quelli in plastica da supermercato o se magari devi fare un regalo e stai pensando al solito mazzo di fiori perché non sai cosa fare,
questa può essere un'alternativa originale e sicuramente apprezzata...non devi star li a cambiargli l'acqua e non sei costretta a buttarlo dopo qualche giorno (come i fiori)!!
Contattami per saperne di più QUI.
 

mercoledì 8 agosto 2018

Beauty box handmade

 
Ciao!!
Ma dove trovi una confezione interamente handmade come questa?
Intendo proprio tutto: creme, gessi profumati, rose e persino la scatola è fatta a mano da questa matta che sono io!!!
Perché io l'handmade lo prendo davvero sul serio e tutto ciò che posso fare da me, lo faccio, organizzandomi, studiando, imparando e poi provando e riprovando, rifacendo quando non sono soddisfatta.
Perché per fortuna sono una che non molla al primo risultato mediocre,
ma soprattutto penso che se una persona si affida a me per un ordine, una creazione, e si affida a me senza neppure conoscermi di persona,
allora  merita il meglio che posso dare, merita una creazione unica, merita di essere trattato in modo speciale,
 
 
perché è la persona che mi da fiducia, mi fa già un grosso regalo
 e il mio desiderio è quello di ripagare appieno questa fiducia con un lavoro fatto veramente con il cuore e con tutta la passione che ho.
 
 
E allora arriva il pacco e subito dopo i ringraziamenti entusiastici,
perché la persona capisce che gli ho fatto un regalo,
 percepisce la passione e l'amore che ci ho messo,
comprende il tempo speso nel curare tutti i dettagli,
capisce che per me è speciale e che l'ho trattato come tale.



 

 
Non importa il tempo, la fatica, non c'è niente di meglio di un cliente entusiasta che ti ringrazia per la qualità del lavoro svolto.
Questo è quello che ripaga di tutto.

lunedì 6 agosto 2018

Riciclo creativo: moda o uno stile di vita?

 
Per me sicuramente uno stile di vita.
Ma fermati un attimo:hai mai pensato a quante cose butti via tra
  • imballaggi, (polistirolo di nuovi elettrodomestici, pacchi postali, addirittura ho trovato l'insalata nelle ceste di polistirolo)
  • contenitori, (vaschette varie alimentari, tipo mozzarelle, carne, formaggi, cibo pronto tipo rosticeria, ecc)
  •  carta, ( quotidiani, sacchetti del pane, cartocci del latte, involucri alimentari ecc)
  • plastica, e qui il tasto dolente (pellicole alimentari del formaggio, la carne,  le crocchette dei gatti, scatolame vario, bottiglie a più non posso e potrei continuare con una lista infinita ma mi fermo qui.)
  • legno addirittura, ( cassette di frutta e verdura, imballaggi pesanti, bancali, ecc)
E potrei continuare, ma non è qui che voglio arrivare.
Il punto è che poi devi fare un regalo, o imballare una cosa per non romperla, fare una confezione originale e....vai a comprare tutto il materiale perché non sei abituato al riciclo.
E quindi vai al supermercato e compri le pinkerball, per imballare, uno scatolone, magari del polistirolo ecc, oppure compri della carta da regalo, o del celophan per la tua confezione, e magari un vassoio dove mettere il tuo regalo o una cesta.
E magari un mese prima avevi già tutto il materiale solo che lo hai buttato, (nella differenziata vero?!!!).E ora ti tocca uscire appositamente, per acquistare quello che ti serve, fare la coda alle casse, spendere tempo e altro denaro.
 
 
 
 
Io sono una persona molto pratica che odia gli sprechi, anche quelli di tempo e denaro, per non parlare di inquinamento.
Certo non si può tenere tutto, ovvio, non tutte le cose sono riutilizzabili in modo decoroso, ma molte, moltissime si.
Eccone un esempio:
Immagino che tu l'abbia già riconosciuta, questa era una cestina di fragole, il fondo di cartone e le pareti di legno...praticamente un pezzetto di albero e io mi cadessero anche le mani non lo butterò mai al macero.
L'ho messo da parte e quando ho avuto un attimo di tempo l'ho decorato.
Ci avrò messo una mezz'ora, e ti assicuro che può essere una mezz'ora terapeutica: ti rilassi, stacchi da tutto il resto, ti gratifica e riduci l'impatto ambientale.
Ti basta un po' di colore acrilico, una stampa, un nastrino e della colla vinilica.
 
 
Dai una o due mani di bianco, appiccichi la stampa e il nastro con la colla ed hai fatto,
 
 
 hai un vassoietto originale, che puoi usare per te, anche come porta frutta secca o puoi utilizzarlo per inserire dei regali, ad esempio puoi creare una confezione con dei saponi, creme, spugna e questo sarà la tua base.
Se sei poi te la cavi a disegnare, puoi fare sicuramente meglio di me, personalizzandolo con il tuo stile preferito, con i tuoi colori, il mio è lo shabby chic-vintage.
 
P.S.:hai visto le ortensie essiccate che meraviglia? Puoi usarle per un tuo centro tavola o per fare una confezione.

Spero di averti dato qualche spunto, e se ti è piaciuto il post , me lo fai sapere con un commento?
A presto!!


Se vuoi essere avvisato quando posto, tramite mail clicca qui

MODELLI GESSI

MODELLI GESSI
Per facilitare la ricerca dei modelli di gessi, qui sono ordinati per nome e per numero,clicca sulla foto