martedì 18 giugno 2019

Abbronzatura: iniziamo bene


Abbronzatura: iniziamo bene, ecco il primo consiglio per non farci male al mare inutilmente.

Per saperne di più riguardo alla cosmesi naturale fatta in casa, puoi consultare il mio sito e iscrivendoti , potrai accedere al mini corso gratuito per fare il deodorante naturale (cosa che in estate è più utile che mai), in pochi minuti e con soli 2 ingredienti e riceverai l’avviso tramite mail ogni volta che pubblico un nuovo articolo o qualche ricetta cosmetica.
Su Instagram ho già iniziato una serie di piccoli video dedicati all’abbronzatura, quindi se ti va puoi vederli li. Li ho caricati anche su IGTV. In questo modo puoi vedere  anche quelli che ti sei perso.
Se preferisci, seguimi anche sulla mia pagina Facebook. e su YouTube per video più specifici sull’argomento.
A presto, ciao!

lunedì 17 giugno 2019

ABBRONZATURA SUPER!

abbronzatura
ABBRONZATURA uniforme, sicura, ma soprattutto duratura.
Certo che è possibile, con qualche accorgimento, un po’ di sale in zucca quando siamo al mare e qualchetrattamento ad ok.
Di solito io arrivo tranquillamente a novembre ancora con il mio colore sano e naturale che mi permette di iniziare a truccarmi solo a metà novembre o giù di lì.
E per una pigrona come me è un bel traguardo.
Innanzitutto ricordiamoci che l’abbronzatura è un sistema di difesa che il nostro organismo mette in atto per proteggerci dai raggi solari. Dobbiamo quindi prepararci all’esposizione, in modo da facilitare questo processo nel migliore dei modi. È assurdo infatti arrivare bianche come mozzarelle in spiaggia e tornare a casa rossecome peperoni. Otterremo soltanto una bella ustione, con tutti i pericoli che ne conseguono, anche a lungo termine. La probabilità poi di spellarci come serpenti, in questo modo è praticamente garantita, e come risultato avremo un’abbronzatura a chiazze, e il rischio di scottarci nuovamente nei punti delicati dove stiamo perdendo la pelle.
A chi non è successo?
Specialmente quando si è giovani, incoscienti e si è convinti che a noi non succederà.
Io amo il sole e adoro il colorito che mi dona, ma amo tenermi anche la mia pelle, amo godere di quel bel colore ambrato più che posso.
Oggi voglio condividere con te i primi 5 step della mia routine-sole-sicuro ormai assodata da anni che mi garantisce di non ustionarmi, ma soprattutto di mantenere l’abbronzatura il più a lungo possibile.
  1. (E ANCHE IL Più IMPORTATNE) Non prendere MAI tutto il sole di botto da mattina a sera: ti ustionerai, soffrirai il caldo e ti bruciacchierai comunque, in qualche posto che ti è sfuggito alla crema. Specialmente se non hai preparato il tuo corpo e la tua pelle qualche settimana prima, non è pronta a sopportare tutto il sole di un giorno, o peggio di più giorni di fila.
  2. ORARI CONSENTITI ( E INTELLIGENTI): Cerca di esporti dalle 7.00 alle 10.00 di mattina (al massimo) e dalle 17.00 alle 20.00. Se  sei in vacanza al mare, fidati, è anche troppo. Le restanti ore, rimani al riparo, leggi, gioca, dormi, ma non stare al sole. Ricordati che anche se stai sotto l’ombrellone, puoi scottarti, magari prendi sonno con qualche pezzo al sole e al risveglio avrai la spiacevole sorpresa. Cercati un posto in pineta o all’ombra, perchè possono tradirti anche i riflessi della sabbia, specie se hai la carnagione tanto chiara.
  3. Se invece non sei al mare, non preoccuparti, ci abbronziamo lo stesso. Ti consiglio di esporti al sole, magari in terrazza, o di farti una passeggiata, basta che sia quotidiana, un’ora al giorno. Sempre escluse le ore centrali dalle 11.00 alle 16.00 del pomeriggio, ma visto che si prevede in questo caso l’esposizione di una sola ora, puoi anche osare di passeggiare fino alle 11.00 o dopo le 16.00.
Questo metodo dell’ora tutti i giorni è un ottimo modo sia per preparare gradualmente la pelle al sole, sia per mantenere l’abbronzatura anche dopo essere tornati dalle vacanze. In più se passeggi ti mantieni anche in forma.
4.  Prepara la tua pelle, prima della tua 1a esposizione solare, con uno scrub corpo. Porta via tutte le cellule morte e dai una sferzata di vita al tuo corpo. Ecco uno scrub facile, efficace e  veloce da fare.
abbronzatura
INGREDIENTI SCRUB CORPO
2 cucchiai di sale grosso,
2 cucchiai di sale fino
1 cucchiaio di bicarbonato di sodio (opzionale, ma consigliato)
4 gtt di olio essenziale di lavanda (opzionale)
1 cucchiaio di olio ( di oliva, di riso, di mandorle dolci, opzionale)
PREPARAZIONE
Mescola tutti gli ingredienti in una ciotola, inumidisci sotto la doccia il corpo. Prendi un po’ di prodotto e massaggia dappertutto. Sciaqua e stendi un po’ di crema idratante naturale, perchè secondo me è sempre inutile liberare la pelle dalle cellule morte, per poi sporcarla, occluderla con petroli e siliconi, non trovi?
Questo scrub è ottimo anche con solo i primi 2 ingredienti, quindi puoi usarlo anche solo così. Il bicarbonatoperò ha un potere cicatrizzante meraviglioso, quindi se hai dei brufoletti sulla schiena, sul petto, può rivelarsi di grande aiuto.
La lavanda,
anch’essa facoltativa, ma ha un ottimo potere disinfettante, antisettico, e anche in questo caso se hai la pelle con qualche imperfezione, ti consiglio di mettercela. Anche se hai la pelle delicata, è ottima, per il suo potere lenitivo e calmante.

Infine l’olio: anche questo facoltativo, però se hai la pelle molto secca, può essere utile aggiungerlo, in quanto mitigherà l’azione aggressiva dello scrubammorbidendo e nutrendo contemporaneamente la pelle. Sarebbe il massimo usare un oliolito di lavanda, o calendula o camomilla. Si possono acquistare, ma nel mio video corsoti insegno come farli  e come usarli in tantissime ricette e ti assicuro che danno un sacco di soddisfazioni!
Io non ho la pelle seccama ce li metto sempre, specie d’estate, perchè sostituiscono la crema quando fa molto, molto caldo o quando sono di fretta. L’oliolito di lavanda, oltre a essere profumatissimo, contiene i principi attivi del fiore, anche senza mettere l’olio essenziale. Risulterà quindi già lenitivo, rinfrescante e rilassante così.
Procedo dunque così:
mi insapono per bene, (neanche a dirlo con il MIO sapone), mi sciacquo e poi passo lo scrub con l’oliolito di lavanda. Sciaquo con acqua fredda e aspetto qualche secondo per sgocciolarmi. Esco dalla doccia e tampono velocemente la pelle, in modo da non portare via l’olio applicato assieme allo scrub. Pelle  liscia e morbida in 5 minuti, pronta per il sole.
Questo scrub va fatto un giorno o due pri
ma dell’esposizione.
5. Ultimo step per oggi ma non meno importante: LA PROTEZIONE SOLARE!!!
Su questo non transigo: deve essere NATURALE E ALTA.
Protezione 50 nei primi giorni e nelle ore vicine a quelle rischiose e nei posti più soggetti a scottature: spalle, naso e guance, schiena. Protezione 25, nelle ore soft, ma solo dopo qualche giorno di esposizione.
Vuoi sapere perchè Naturale, quale uso io e perchè deve essere alta? Allora ti consiglio di iscriverti al sito per non perdere i prossimi post che sono sicura saranno illuminanti e abbastanza sconvolgenti, proprio riguardo ai solari!!
Inoltre iscrivendoti al sito, potrai accedere al mini corso gratuito per fare il deodorante naturale (cosa che in estate è più utile che mai), in pochi minuti e con soli 2 ingredienti e riceverai l’avviso tramite mail ogni volta che pubblico un nuovo articolo o qualche ricetta cosmetica.
Su Instagram ho già iniziato una serie di piccoli video dedicati all’abbronzatura, quindi se ti va puoi vederli li. Li ho caricati anche su IGTV. In questo modo puoi vedere  anche quelli che ti sei perso.
Se preferisci, seguimi anche sulla mia pagina Facebook. e su YouTube per video più specifici sull’argomento.
A presto, ciao!

domenica 16 giugno 2019

Abbronzatura super!




Ciao da oggi pubblicherò di consigli per abbronzarsi in modo naturale, intelligente e soprattutto per mantenere l'abbronzatura più a lungo possibile.
Puoi seguire i miei consigli e vedere quelli precedenti puoi seguirmi su Instagram  e IGTV, Iscriviti per non perderne neanche uno!
Se vuoi seguimi anche suYoutube, per contenuti sempre nuovi e iscriviti al sito per ricevere le notifiche di ogni nuovo articolo.
A prestissimo, ciao!

sabato 15 giugno 2019

In giro per Barcellona



Oggi sabato routine alternativo.
Al posto di pizza e tante cose da fare, oggi Barcellona e tante cose da vedere 😂😂 
Ogni tanto ci vuole!!!
Belli i giardini sopra Piazza di Spagna, sembra di aver trovato un’isola di quiete al centro della città. 
Ci vediamo più tardi con il consiglio del giorno , sulla mia pagina Facebook e IGTV, dove pubblico ogni giorno stories, ricette cosmetiche, consigli di bellezza escusivamente naturali, seguimi anche li!!!
😘😘

martedì 11 giugno 2019

Maschera pelle secca

Chi ha la pelle secca, si trova spesso a dover porre mille attenzioni onde evitare che si arrossi, e che si desquami subito. Freddo, vento, sole, spesso il riscaldamento troppo alto, e moltissimi altri fattori rendono questo tipo di pelle, delicata e reattiva.

pelle secca
Al contrario degli altri tipi di pelle, che abbiamo visto negli articoli precedenti, (ti lascio il link qui e qui, qual’ora te li fossi persi), andremo ad applicare una maschera nutriente più che purificante, anche se contiene un ingrediente che  comunque può acidificare la pelle nei punti dove ce ne sia bisogno e allo stesso tempo la nutra.
Ho inserito anche una versione vegana, visto che non useremo le argille, in questo caso, perchè seccherebbero troppo la pelle.
Ingredienti:
1 cucchiaino di yogurt
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di olio vegetale. (l’olio vegetale può essere olio extravergine di oliva, olio di riso, di mandorle o un altro olio vegetale possibilmente spremuto a freddo).
Preparazione
Mescola i tre ingredienti fino ad ottenere un composto spalmabile, Applicala con un pennello morbido (magari uno da trucco, vecchio, che non usi più), e lascia agire anche per 15 minuti.
Versione vegana:
1 cucchiaino di gel di aloe
1 cucchiaino di yogurt di soia al naturale
1 cucchiaino di olio vegetale
In questa versione la maschera, potrebbe risultare troppo liquida quindi è possibile sostituire l’olio vegetale con due cucchiaini di polpa di avocado maturo, che andrai a schiacciare con la forchetta che andrai a miscelare poi con il gel di aloe e con lo yogurt di soia
Lo yogurt ha la funzione di nutrire e allo stesso tempo astringere un po’ i pori, mentre il gel di aloe andrà a lenire eventuali rossori, infine la  polpa di avocado nutrirà la pelle naturalmente.
Questa maschera per pelle secca può essere fatta anche tutte le settimane, perché è nutriente e delicata. Puoi applicarla anche solo sulle zone più irritate, o bisognose di un po’ di nutrimento in più.
Una volta terminato il tempo di posa, sciacqua con acqua tiepida, applica un tonico idratante e una crema nutriente. Se la esegui di sera, l’ideale è scegliere una crema un po’ più ricca, così avrà tutta la notte per espletare la sua azione.
Importante:
Se hai la pelle secca, ti consiglio di acquistare creme che non contengano petrolati e siliconi, perché seccano ancora di più la pelle, senza idratarla come invece avrebbe bisogno. Cerca invece prodotti che contengano oli di qualitànaturali e spremuti a freddo, attivi che mantengano l‘idratazione più a lungo e accertati che siano inseriti ad una percentuale adeguata perché facciano veramente effetto.
Il mio consiglio per essere sicuri di avere una crema di questo tipo?
Farsela in casa!  Potrai così scegliere gli ingredienti tu in prima persona, valutando con quali ingredienti la tua pelle ha più affinità. Creandola magari più pesante in inverno e più leggera d’estate, inserendo oli e attivi che più si conformano alle tue necessità. Tutto questo è possibile con l’aiuto del corso cosmesi naturale,  un video corso pratico, chiaro e completo dove apprenderai come ottenere un prodotto professionale straordinario, che sono sicura ti stupirà. Mi ringrazierai!
Se vuoi seguimi  anche su Instagram e su Youtube, per contenuti sempre nuovi e iscriviti al sito per ricevere le notifiche di ogni nuovo articolo.
A prestissimo, ciao!

venerdì 7 giugno 2019

Magico Iperico



Primo iperico dell’anno!WOW!
Ora vado subito a prepararlo per farne il meraviglioso oliolito di cui hai visto una foto e un utilizzo nel post di ieri. Questo preziosissimo olio non si mette solo sulle
🦟punture delle ma proprietà veramente straordinarie come 
rigeneratore cellulare e lenitivo.  
È miracoloso sulle ustioni, sia solari che domestiche,
Antiage
Lenisce i segni delle cicatrici e molto altro ancora. 
Troverai come fare questo insostituibile e indispensabile olio all’interno del mio💻video corso sulla cosmesi naturale fatta in casa. 
Ecco link 

giovedì 6 giugno 2019

OLIO POST PUNTURA


Con il caldo sono arrivate purtroppo anche le zanzare e per chi come me vive in campagna non c’è veramente tregua. Come ricetta flash oggi ho pensato di pubblicare un rimedio molto #efficace per le punture di zanzare, velocissimo da preparare. 
Ingredienti: 
20 ml Olio di iperico 
6/7 gocce di olio essenziale di lavanda. 
Preparazione:
miscelare l’olio essenziale di lavanda, con l’olio di iPerico e trasferire il tutto all’interno di una piccola boccettina di vetro, meglio se con il contagocce. Applicata una sola goccia di questo prezioso olio sulla puntura di zanzara assicura sollievo immediato da bruciore e prurito ed è ovviamente è completamente #naturale
Se ti è stato utile questo post, fammelo sapere nei commenti e condividilo, così ne farò altri!
Per imparare a creare i tuoi cosmetici da casa, ho creato un video corso completo, dove utilizzo solo ingredienti naturali, senza rinunciare però, all'efficacia a alla praticità del prodotto finale, trovi qui il link al corso.


martedì 4 giugno 2019



Ciao!!
In vista delle imminenti vacanze sto preparando un po’ di prodottini da portarmi via ma che userò anche durante tutto il periodo estivo.Un po’ di prodotti li avevo già come saponi, creme viso,creme idratanti deodoranti ecc, perché di uso quotidiano, mentre alcuni li sto facendo un po’ la volta in questo periodo. Oggi tocca all’olio abbronzante, che solitamente preparo già ad aprile/maggio, ma visto il tempo pessimo di questi mesi l’ho fatto soltanto ora. Lo applico in primavera quando vado a camminare e nella stagione estiva, quando sono già abbronzata o se magari non mi espongo al sole molto tardi, verso le sette di sera o ancora se è molto nuvoloso. Corrisponde circa ad un fattore di protezione due, quindi adatto alla pelle già abbronzata o, a esposizioni a sole poco intenso. 





Ecco tutti i miei Olietti, pronti per essere miscelati insieme e creare questo olio abbronzante completamente naturale.
A prestissimo, ciao!

Se vuoi essere avvisato quando posto, tramite mail clicca qui

MODELLI GESSI

MODELLI GESSI
Per facilitare la ricerca dei modelli di gessi, qui sono ordinati per nome e per numero,clicca sulla foto