lunedì 16 dicembre 2019

SCRUB ALLA ZUCCA

scrub alla zucca
Adoro la zucca, in tutte le versioni, dolci e salate. La amo a tal punto che me la spalmerei anche in faccia.
Ed è quello che farò!
Infatti per le prossime ricette flash dedicate alla cosmesi naturale super veloce e facile, ho scelto proprio questo ingrediente, perchè ricca di vitamina C, betacarotene che nel nostro corpo si trasforma in vitamina A contrastando l’azione dei radicali liberi.
Diventa anche un perfetto trattamento anti rughe, ottime per la salute e per la nostra pelle, ma soprattutto facilmente reperibile ora, visto che è di stagione.
Utilizzando frutta e verdura di stagione, oltre a spendere meno, saremo sicuri che abbiamo tra le mani un ingrediente fresco. Non solo, diminuiremo l’impatto ambientale dovuto al trasporto, che invece ha acquistare un prodotto non stagionale. ( Come ad esempio i pomodori d’inverno, anche questo è vivere in modo ecosostenibile)
La zucca, ortaggio autunnale per eccellenza elargisce benessere non solo come alimento, ma anche se lo si utilizza per la cosmesi. Possiamo ottenere diverse ricette cosmetiche con la zucca: maschere,  impacchi per mani e piedi, e persino scrub.
Oggi inizieremo con uno scrub alla zucca

Ingredienti scrub alla zucca

  • 1 cucchiaino di polpa di zucca frullata (anche cotta, se è solo bollita o cucinata al naturale)
come parte cremosa dello scrub.
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
Preparazione e uso
Frulla la zucca e aggiungi lo zucchero per realizzare uno scrub, mescolando per amalgamare gli ingredienti.
Bagna la pelle del viso e massaggia lo scrub per alcuni minuti, poi sciacqua con acqua tiepida.
Lo scrub alla zucca  funge anche da antiaging e idratante. Se vuoi utilizzarlo anche sul corpo, moltiplica per tre, le dosi della ricetta.
Ti è piaciuta questa ricetta cosmetica? Condividila allora, con chi può trarne beneficio.
Se vuoi imparare a creare la tua linea cosmetica completa, ti  lascio qui il link del corso di cosmesi naturale, dove puoi trovare tutti i prodotti per la cura e la bellezza del nostro corpo, anche se parti da zero.
Seguimi su Instagram e su Facebook,  per restare sempre aggiornata, mi puoi trovi anche su CamTv e YouTube.
Un abbraccio forte, ciaooo!

domenica 15 dicembre 2019

CREME IDRATANTI PER BAMBINI

bambini
Creme idratanti per bambini: possiamo usare le creme corpo per adulti?
Un’altra domanda che sicuramente ti sei posta, specie se sei mamma.
Ti rispondo subito: no.
Ti spiego subito il motivo. Spesso nelle preparazioni per adulti ci sono agenti idratanti, emollienti, magari anche rassodanti, o ancora che stimolano il linfodrenaggio.
Tutto questo ai bambini non serve, ai neonati ancora meno. Non solo, più attivi ha la nostra crema corpo, più probabilità ha che il bambino sviluppi un’intolleranza, verso uno di questi componenti.
Senza contare che l’ingrediente principe, in grado di far insorgere delle allergie o sensibilizzazioni della pelle, sono le profumazioni che si trovano all’interno di una crema.
Nelle creme corpo poi, ce n’è davvero un sacco.
Ma allora che prodotti usare per i nostri bambini?
Questa volta prenderò in esame anche prodotti con petrolati, ma solo per un motivo: per metterti in guardia.
I prodotti per bambini, infatti, ne sono veramente pieni zeppi.
Eh già, non c’è attenzione, né cura, nemmeno per loro.
Dobbiamo averla noi.
Case rinomate come Fissan, Johnson e moltissime altre, li usano in larga scala, usando il petrolato proprio come base per le loro formulazioni.
Spesso come ingrediente unico. (come l’olio baby johnson)
Ma perché?
L’ho già spiegato in tanti articoli, ma non mi dispiace ripeterlo: costa poco ed è ben tollerato dalla pelle.
Peccato non sia dermocompatibile.
Cosa significa non dermocompatibile ?
Significa che non può essere assorbito dalla pelle, in sintesi non nutre, non idrata, non serveForma un sottile velo che impedisce alla pelle di disidratarsi, non facendola però respirare.
Tu vuoi una cosa così su tuo figlio?
I bimbi non hanno bisogno di grandi creme, la loro pelle è perfetta, si rigenera più velocemente, mantiene l’idratazione senza problemi.
Per lavarli, usa un prodotto naturale, che faccia poca schiuma e che abbia magari una parte di olio all’interno, in modo da non andare noi a disidratare la pelle con prodotti troppo aggressivi.
neonati poi, basta fare il bagnetto con l’amido di riso, sarà più che sufficiente.
Se però vediamo che la pelle, si arrossa o tende a seccarsi, talvolta anche dovuta alla durezza dell’acqua, possiamo pensare di mettergli un olio o una crema idratante.
L’olio di mandorle dolci puro, è perfetto in questo caso, e se viene spalmato sulla pelle umida, si assorbirà più velocemente senza lasciare la sensazione di unto sulla pelle. Non costa molto, non ha conservanti all’interno e lo trovi anche al supermercato.
Se poi sei orientata verso l’uso di una crema, evita quelle troppo profumate, scegline una naturale, con pochi ingredienti all’interno, per i motivi spiegati sopra.
Con una crema naturale, avrai anche modo di capire se la pelle del tuo bambino ha esigenze particolari, mentre quelle con il petrolato tendono a mascherarlo.
Spero tanto che questo articolo ti sia stato utile e te lo chiedo da mamma: condividilo non solo con tutte le mamme, ma con tutte le donne che conosci. Nonne, zie, baby sitter, maestre del nido e dell’asilo, amiche. Siamo comunque noi donne che, nella stragrande maggioranza dei casi, accudiamo i bambini e che acquistiamo prodotti per loro. Ognuna di noi dovrebbe sapere cosa acquista e scegliere in modo più consapevole.
Seguimi su Instagram e su Facebook, dove pubblico video e ricette sempre nuove, mi puoi trovi anche su CamTv e YouTube.
Ti abbraccio forte!

sabato 14 dicembre 2019

SALI DA BAGNO FAI DA TE

sali da bagno

Lascia un commento / autoproduzionecosmesi naturalesalute e benessere / Di 

Ciao! Per la ricetta flash di oggi vi faremo assieme i sali da bagno, visto che mi avete chiesto la ricetta.
È una di quelle ricette che adoro, perchè facilissima da fare, super veloce e la possiamo fare con i bambini.
Si possono usare diversi sali, come il sale del Mar Morto, i sali di Epson, il sale integrale. In questo caso, essendo una ricetta flash e quindi pensata perchè sia a basso costo e con ingredienti di facile reperibilità, useremo il sale grosso marino integrale, che trovi al supermercato e un olio essenziale a piacere. Oggi userò quello di lavanda, ma nelle future ricette flash, vedremo anche altri tipi di sali da bagno con oli essenziali diversi e ne conosceremo così, le diverse funzioni.
I benefici dei sali da bagno sono molteplici e variano in base al tipo di olio essenziale e di sale scelto. Oggi realizzeremo dei sali da bagno rilassanti che aiutano ad alleviare le tensioni accumulate durante la giornata, a distendere la muscolatura e a riposare meglio durante la notte. Ideale per anche per i bambini e ottima idea regalo ecosostenibile per Natale.
INGREDIENTI SALI DA BAGNO
10 cucchiai di sale grosso integrale
20 gtt olio essenziale di lavanda
2/3 ott colorante alimentare (facoltativo)
PREPARAZIONE
Prendere una ciotola di vetro (possibilmente) e versare il colorante alimentare, successivamente l’olio essenziale e mescolarli assieme. Aggiungere ora il sale grosso e mescolare bene, fino a quando tutto l’olio essenziale e il colorante sarà stato distribuito uniformemente.
UTILIZZO
Versare 2-3 cucchiai di sali da bagno nell’acqua calda, chiudi gli occhi e goditi il bagno!
P.S.
Se vuoi imparare a creare la tua linea cosmetica completa, ti  lascio qui il link del corso di cosmesi naturale, dove puoi trovare tutti i prodotti per la cura e la bellezza del nostro corpo, anche se parti da zero.
Seguimi su Instagram e su Facebook,  per restare sempre aggiornata, mi puoi trovi anche su CamTv e YouTube.
Alla prossima settimana con un’altra ricetta flash!

venerdì 13 dicembre 2019

CIOCCOLATA NEL VASETTO VEGAN, PER NATALE

cioccolata nel vasetto
Ciao, visto che siamo vicinissimi al Natale, come ricetta flash ho pensato di condividere la mia ricetta di cioccolata nel vasetto, vegana, come idea regalo per Natale, utilizzando  un vasetto di riciclo di vetro.
Idea golosa, vegan, velocissima ed ecosostenibile.
Vediamola subito
Ho pensato che fosse il momento giusto per proporti anche questo facilissimo tutorial.
Per prima cosa andiamo subito a vedere i materiali che ti serviranno per confezionare questo utilissimo e sicuramente apprezzato regalo di Natale.
idea riciclo vasetti per Natale, golosa,vegan ed ecologica

Materiale corrente:

  • cotone a quadretti rosso o a tema natalizio
  • vecchio CD o sagoma in cartone  circolare, che sia più grande del tappo del vasetto di almeno 2/ 3 cm.
  • Nastrino bianco avorio /giallino,
  • forbici a zig zag,
  • forbici normali
  • cartoncino,
  • elastico,
  • vasetto.
Per quanto riguarda  invece la cioccolata vegan ti serviranno:(per 1 litro di cioccolata)
  • 40 g di cacao amaro,
  • 40 g di Maizenena,
  • 40 g di zucchero mascobado
  • 1 l latte di riso che dovranno aggiungere poi
Ovviamente, le dosi variano in base al vaso che hai a disposizione.
ESECUZIONE CIOCCOLATA NEL VASETTO:
Prima di tutto prepariamo la nostra cioccolata in polvere.
Ho messo prima il cacao amaro all’interno del vaso, poi la maizena, che è bianca e quindi stacca con le due polveri marroni e infine lo zucchero. Il nostro vasetto è già pronto.
E adesso ci dedichiamo alla preparazione del coperchio.
Per prima cosa, appoggia la tua sagoma sul cotone e tracciane il contorno, con la penna.tutorial VASETTO per natale
Ora con la forbice a zig-zag taglia lungo il contorno disegnato con la penna.
tutorial VASETTO per natale
Una volta ottenuto il tuo cerchio di stoffa posizionalo  al centro del coperchio del tuo vasetto di vetro.
CIOCCOLATA NEL VASETTO
Fissalo coun elastico.
tutorial VASETTO per natale
CIOCCOLATA NEL VASETTO
Considerata la possibilità che l’elastico potrebbe rompersi io mi assicuro che non si stacchi andando a coprirlo con il nastrino giallino che vedi nella foto.
tutorial VASETTO per natale
Faccio un doppio nodo e stringo bene in modo che se l’elastico si dovesse rompere, il nastrino terrà la stoffa al suo posto .
TUTORIAL VASETTO PER NATALE
Il nastrino ti servirà inoltre per legare la tua etichetta.
L’etichetta l’ho ottenuta da un cartoncino di recupero tagliandola su una sagoma che mi ero disegnata. Per semplificare la cosa puoi tagliare semplicemente un cartoncino rettangolare al quale farai un forellino su un’estremità del lato corto.
idea riciclo vasetti per Natale
Ora dovrai scrivere la ricetta della cioccolata nel vasetto sulla tua tag, cosicchè la persona alla quale la donerò saprà come fare anche le prossime. 
CIOCCOLATA NEL VASETTO
Una volta legata la tua etichetta al nastrino farai un fiocco che abbellire. Cerca di pareggiare sia alle asole che i nastri finali, tagliando la parte in eccesso. 
Ecco questa è la mia cioccolata nel vasetto per Natale, molto carina, velocissima da fare perché, ti assicuro che in 10 minuti l’ho creata. Inoltre è super ecologica, super economica, e Vegan. 

Spero che questo post ti sia piaciuto e se ti va di farmelo sapere, lascia un commento qui sotto oppure un mi piace. CIOCCOLATA NEL VASETTO
Iscriviti al blog per non perdere i prossimi post. Se preferisci vedere il video con l’esecuzione clicca, qui, sarai reindirizzato direttamente alla mia pagina su YouTube.
CIOCCOLATA NEL VASETTO

Alla prossima ciao!!

venerdì 15 novembre 2019

Rimedi per caduta di capelli facili

Rimedi per caduta di capelli 

Ciao! La ricetta flash di oggi, sarà un po’ diversa dalle solite. Parliamo di Rimedi per caduta di capelli , un’ultima volta, ma oggi voglio darti un’idea per usare tutte le ricette flash che ho pubblicato in modo creativo e personalizzato.
Infatti nessuna ricetta è a se stante, puoi intercambiarle e unire più ricette assieme per potenziarle e per vcapire anche quale è meglio per te.
Ad esempio, ti ho proposto il decotto all’ortica e quello all’equiseto, ma niente ti vieta di provare a fare un decotto unico con questi due ingredienti. Ancora, puoi provare ad aggiungere a questi due la ricetta del decotto al rosmarino, al quale magari hai aggiunto due bei cucchiaioni di polvere di amla. Avrai così ottenuto un decotto super potenziato da usare sui tuoi capelli avendo già a disposizione tutte le ricette per prepararlo.
Un’altra idea che ti posso dare è quello di usare questo super decotto o anche solo uno di questi sopra decritti, per sciogliere la polvere della ricetta dell’impacco all’amla, e farne un impacco super da applicare su cuoio capelluto e lunghezza.
Allo stesso modo, potresti usare parte di questi decotti per formare il gel ai semi di lino, e anche qui otterresti le proprietà non solo dei semi di lino, ma anche quelli delle erbe usate per il decotto.
Altra ricetta: puoi usare il gel ai semi di lino per stemperare l’amla o l’henné, aggiungerci magari anche il gel di aloe vera e fare un super trattamento e perchè no, fare l’ultimo risciacquo dopo l’henné con uno dei decotti, in modo da usare il più possibile tutti i Rimedi per caduta di capelli che ho condiviso con te.
Un’altra variante che puoi fare è mescolare un po’ di amla con l‘impasto di henné, per potenziarne l’efficacia.
Insomma come vedi non sono solo 7 o 8 ricette sui rimedi per caduta di capelli , ma una vera miniera alla quale puoi attingere e che puoi personalizzare a tuo piacimento, in base anche a come rispondono i tuoi capelli ad ogni trattamento.
Spero di averti dato un bel po’ di spunti in più sui quali divertirti a creare, in attesa delle prossime ricette flash sui capelli.
Ti chiedo come sempre di condividere questo post se lo ritieni utile, con chi conosci, perchè davvero spesso le cose semplici, sono le migliori
Se questa ricetta ti è piaciuta condividila con le tue amiche.
Se ti appassiona la cosmesi naturale, ma vorresti prodotti che durano nel tempo, efficaci e molto più completi ho creato appositamente il corso di cosmesi naturale di cui ti lascio qui il link, dove puoi trovare tutti i prodotti per la cura e la bellezza del nostro corpo, anche se parti da zero.
Seguimi sInstagram e su Facebook, dove  in queste settimane ho pubblicato video e ricette, mi puoi trovi anche su CamTv e YouTube.
Un abbraccio forte, ciaooo!

Se vuoi essere avvisato quando posto, tramite mail clicca qui

MODELLI GESSI

MODELLI GESSI
Per facilitare la ricerca dei modelli di gessi, qui sono ordinati per nome e per numero,clicca sulla foto