sabato 5 marzo 2011

007-Missione Abilmente

Già perchè sempre di più bisogna essere agenti speciali per riuscire a scattare una foto ad uno stand ormai, come se girando tra i vari blog e siti, ormai non si fosse visto già tutto.
Comunque, mi rendo conto che la qualità delle foto sarà pessima, ma sappiate che le ho fatte solo per voi, per chi cioè non è potuto andare e le ho fatte con la mano quasi tremante per la paura che si inferocissero a vedermi fare qualche foto.

Allora novità erano gli stampi per sapone, fimo e anche colata messi in vendita da stamperia, finalmente qualcuno si è svegliato e ha risposto alle nostre richieste. Anch'io ovviamente li ho presi tutti.
Per il resto non mi sembra che si fossero cose da ooohhhhh, tanti cuori di tutte le taglie, misura,materiale, che stanno andando alla grande e ovviamente non sono l'unica patita di questa forma a quanto pare. I prezzi più che da oooohhhh erano da AAAAAAAA!

Vi faccio un esempio, l'altro gg ho visto un gesso in scatolina con il suo fiocchetto e la sua fialetta di profumo incorporata,veramente carino a 4 euro, in un negozio di casalinghi vicino a casa mia e la dice lunga, visto che abito in mezzo al nulla. In fiera stesso identico gesso, nudo, solo in bustina di plastica, senza nient'altro(!!!!) 6 euro!!! Ma scusa i prezzi fiera?

Quindi mi sono fiondata nei pochi negozi che effetivamente avevano dei prezzi buoni( che tra l'altro sono sempre gli stessi) e ho dato aria al portafogli con gran gusto e soddisfazione e con un lieve senso di colpa (x il fatto di spendere così in un solo giorno), che lentamente svaniva ogni volta che vedevo lo stesso prodotto in un altro stand costare di più.

Poi arrivata a casa, imbosca e stipa un po' di corpi del reato e pediluvio.
Devo anche dire però, che sono andata lì soprattutto per comprare un po' di cosette (che vi mosto la prox volta), quindi anche se l'ho girata tutta 2 volte, non mi sono fermata ad osservare ogni dettaglio.
Era sicuramente più grande delle altre edizioni primaverili, fatta per fortuna negli stand grandi, negli altri con i soffitti bassissimi mi sembrava di soffocare dopo un po', con tutta la gente e il caldo.








Lo so che manco dai vostri blog da qualche gg ma mi sono arrivate un po' di ordinazioni e non riesco proprio a star dietro a tutto, scusate mi rifarò, appena ho un attimo di respiro.
Ora me ne vado a nanna perchè sono le 23.40, e sgambetto da stamattina alle 7.00 per sistemare casa che sembra non avere mai fine, senza contare che si è rotta la lavastoviglie che x me equivale ad una tragedia. Notte ragazze, a presto!

31 commenti:

  1. Concordo con tutto quello che hai scritto: la fiera era più grande, dislocata nei padiglioni più belli, i cuori erano dappertutto nelle più svariate applicazioni e in mille materiali. Concordo ancor di + sul fatto che i prezzi fiera non c'erano se non in qualche raro stand inoltre sottolineo che nemmeno il biglietto d'ingresso era tanto conveniente!
    Solo che noi pazze amanti del genere non possiamo non andare e tanto meno tornare a mani vuote...da qui capisci che anch'io mi sono tolta qualche sfizio ;-)
    Baci, notte notte!

    RispondiElimina
  2. Fiere come quella di Vicneza, a Roma non ce ne sono, ovvero, c'è l'Hobby Show, ma è un formato ridotto della vostra e in ogni caso...non vedo mai grandi cose, nulla che valga davvero il viaggio, ma ci si va, nella speranza di trovare qualcosina...
    I prezzi in FIera? Meglio, molto meglio internet...a volte senza neppure le spese di spedizione ;-)
    Grazie in ogni caso delle foto, è come essere stata un pochino li.
    Bacio e felice Domenica,
    Ros

    RispondiElimina
  3. io di solito vado a quella di Bergamo, e anche lì a febbraio c'era un'invasione di cuori.....
    Concordo in fiera, a parte qualche eccezzione, i prezzi sono assurdi.........

    RispondiElimina
  4. bel reportage io manco quello ho fatto! non sono riuscita a fare una foto...ma qualcosina ho speso!e ...quanti stampi!ne hai una marea davvero, io ne ho solo qualcuno che usavo anni fa per i gessi e i saponi poi....come al solito le cose mi prendono e vanno e le candele...sperimentato qualsiasi contenitore....ma non ti è mai capitato che qualcuno scoppiasse e cera ovunque....?notte.glo

    RispondiElimina
  5. Ciao Pam,
    nonostante il tuo timore sei riuscita a scattare delle belle immagini!
    Anch'io volevo fare un giro a Vicenza, ma mi sa che per questa volta salto.
    Per quanto riguarda i prezzi, posso dire che sono molto alti anche a causa dei costi elevati che fanno pagare gli organizzatori delle fiere, quindi anche la dimensione degli stand è sempre più piccola.
    L'unico vantaggio delle fiere è che ci si trovano molte cose che solitamente non sono nei negozi.
    Baci e ... buon lavoro,
    Marina

    RispondiElimina
  6. Grazie per aver condiviso queste foto,per aver avuto la mano tremolante le hai fatte davvero bene...sei davvero una 007 con i fiocchi :).
    Hai ragione cmq molti prezzi si alzano alle fiere perchè sanno probabilmente che in quei momenti si èprese piu dall'euforia che dalla ragione.
    Aspetto cmq di vedere i tuoi acquisti e come li impiegherai...
    E...se mai avrò bisogno di un agente segreto sappi che ti contatterò :))).
    Debora

    RispondiElimina
  7. Ciao Pam, grazie per il reportage!!! almeno con le tue foto mi sono immersa un po nell'atmosfera!!!
    concordo al 100% su quello che hai detto.... i prezzi fiera di edizione in edizione sembrano essere prezzi per pochi eletti... pure il prezzo dell'ingresso ho visto dal sito che l'hanno aumentato!!!
    non capisco dove vogliono arrivare!!!
    il problema maggiore è per chi vende i propri oggettini.... prova tu a chiedere 6 euro per un gessetto.... ti ricoverano in manicomio!!!! loro invece, chissà come mai, li vendono!!
    hai trovato stampini nuovi?????? mmmmmhhhhh... racconta racconta.... sono curiosa!!!!

    RispondiElimina
  8. belle immagini, buona giornata!

    RispondiElimina
  9. Ciao Pam. Io alla fiera ci sono andata venerdì e, con mia grande sorpresa, c'era poca gente per il fatto che il maltempo del giorno prima aveva fermato non poco le persone. Hai ragione sui prezzi. Sai io ogni volta che vado a questa fiera, o mercatini vari, prima faccio un giro di ricognizione verificando se i prezzi di quello che a me interessa varia da stand a stand e puntualmente, magari di poco, ma la differenza c'è. Anche quest'anno ho trovato nastrini francesi che da uno stand all'altro il cui prezzo variava di 80 centesimi. Per me non è poco soprattutto se ne devi coperare un bel pò. E anche per i tessuti, di cui posterò la foto, ho trovato la differenza di 1 euro. Questo comunque vale anche per i negozi in generale. Pensa che a questa fiera viene una che ha il negozio dove vivo e da lei proprio non vado perchè conosco i prezzi che ha in negozio (che io evito accuratamente) e in fiera, magari di poco, ma li aumenta. Capito? Brava per le foto, io proprio non ci sono riuscita perchè temevo di essere beccata.

    RispondiElimina
  10. ciao Pam.. chissa' quante volte ci siamo scontrate in fiera, senza saperlo..
    io ci sono andata il giovedi e pure ieri, presa da un attacco di depressione e la voglia di fuggire, rifugiandomi in un psto dove almeno potevo liberare la mente.. faro' anch'io un post sulla fiera.. belle le foto, lo stand che hai fotografato di piu' penso di averlo girato almeno 5 volte!! avendo io iniziato da poco con i lavoretti ancora non ho dimestichezza con i prezzi, l' unica cosa che ho notato appunto la differenza tra uno stand e l'altro sui prezzi dei nastri e delle stoffe..
    comunque sia, personalmente girare una fiera di questo tipo o andare in uno di quei garden che ormai del garden hanno ben poco e' soprattutto rilassante, mi ci porterei una brandina e starei li'...
    ciao, ti mando un abbraccio e come tutte aspetto di vedere i tuoi acquisti e poi le tue meraviglie.
    quando postero' i MIEI di qcquisti penso che sentiro' le risate delle blog amiche fino a Vicenza ha ha ha !!!
    ciaooooooo
    Franca

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia, avrei voluto esserci!! Ciao!

    RispondiElimina
  12. Che belle immagini...non importa siano immagini rubate...sono davvero una delizia..ora me le gusterò con calma una per una...ci sono un sacco di ispirazioni da prendere!
    Mi sa che più che prezzi da fiera...sono prezzi per approfittarne!
    Baci
    Mari

    RispondiElimina
  13. Ciao! Anche io ho comprato gli stampi per il gesso da "Stamperia", il prezzo mi è sembrato decisamente accessibile. Invece altri articoli avevano costi esagerati.
    Purtroppo per me, che sono una appassionata di punto croce, c'era pochissimo, solo 4 stand (bellissimi, ma sempre i soliti). Questo non mi ha frenata dagli acquisti....purtroppo per il portafoglio trovo sempre un sacco di cosine che mi piacciono!
    Aspetto di vedere i tuoi lavori e grazi per le foto (io non ho osato farne!)
    Franca

    RispondiElimina
  14. ciao io li ho comprati a Firenze ho comprato anche la resina, ma non si toglie + da dentro, eppure c'era scritto che era anche per quell'uso, ora il 16 c'è quella della stamperia e vediamo che dice, per telefono già voleva dire che era colpa mia, vediamo...
    e poi hai ragione non c'è un risparmio fiera come dovrebbe, ora ad aprile vorrei andare a quella di bologna che è + vicina a me
    ciao e buona domenica

    RispondiElimina
  15. Sono pienamente d'accordo i prezzi sono esagerati e spesso non trovi neanche quello che cerchi. Io per esempio a Bergamo ho faticato a trovare le chiusure a calamita per le borse e quelle che trovato le ho pagate una tombola. Forse dovremmo costituire dei gruppi d'acquisto per comprare da grossisti e poi dividere le quantità, si potrebbe fare a gruppi suddivisi per città e provincia. In ogni caso il tuo reportage è molto bello e fa sognare chi non ha potuto recarsi a Vicenza.
    Un abbraccio
    Paola

    RispondiElimina
  16. grazie per questa gita virtuale, spero di avere l'occasione di vedere abilmente il prossimo inverno. buon week
    jessica

    RispondiElimina
  17. Ciao Pam, grazie per aver postato le foto "rubate" alla fiera... purtroppo da noi al sud non esistono fiere di questo tipo e non se ne parla mai di averne una, per questo i vostri reportages sono una boccata di ossigeno e di ispirazione per noi.... purtroppo hai ragione sui prezzi ma penso sia tutta una strategia di marketing dei commercianti, perché si fa conto sulla passione di noi crafter che ci facciamo km per venire a vedere le novità e avere delle ispirazioni e prese dalla voglia di fare non calcoliamo quanto spendiamo.... a presto Enza

    RispondiElimina
  18. Pur essendo a meno di due ore da Vicenza non ci sono potuta andare....quindi grazie infinite per queste foto! concordo con tutte voi sul discorso dei prezzi, decisamente fuori mercato, altissimi...in teoria in fiera i prezzi dovrebbero essere modici! Mi rode un po' portare a casa qualcosa che in internet trovo a metà dell'importo, magari lo integro con un con dell'altro e ammortizzo le spese di spedizione...chissà se è solo un problema italiano...finchè le cose stanno così, io voto per lo shopping via web!

    RispondiElimina
  19. Purtroppo fare una foto ad abilmente sta diventando una grande impresa. Ovunque ci sono cartelli di divieto.Mi è dipiaciuto molto non poter andare per questa edizione,ma ho lavorato fino a ieri sera e i km che mi dividono da Vicenza sono veramente tanti.Aspetto di conoscere le ultime novità sui tuoi acquisti. Ti auguro una buona serata. Bacioni Gilda

    RispondiElimina
  20. Grazie per aver "osato" e così fare vedere le foto a chi come me non è mai andata a questa fiera!
    Ottimo lavoro 007!
    Annamaria

    RispondiElimina
  21. Ti ringrazio, sei fantastica, finalmente un reportage su ciò che mi perdo...sigh...io lavoro il weekend...e quindi me le perdo praticamente tutte......qualche volta il mio moroso ha pietà di me e mi porta al giovedì o venerdì (lavoro suo permettendo....) ma capita ogni qualche anno......;-(.....quasi quasi cambio lavoro............... per una creativa è una vera sofferenza!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  22. Anch'io sono andata in fiera venerdì, concordo sui prezzi che spesso sono eccessivi, sicuramente ne approfittano! Comunque io abito a Vicenza e un giretto ad ogni edizione non me lo perdo, foto non ne faccio mai perché mi stressano troppo quei cartelli di divieto così mi dico "e chi le vuole fotografare le vostre cose, tenetevele strette va" e poi anche quei "non toccare"... ma se ci andiamo apposta per vedere e toccare!!! Mi fanno simpatia i pochi stand controcorrente dove lasciano fotografare e toccare, anzi ti invitano a farlo! ;)
    Comunque sei stata un perfetto agente segreto!
    Ciao
    Roberta

    RispondiElimina
  23. ciao Pam adoro le fiere di solito vado a Bergamo la trovo carina e abbastanza ricca...i prezzi non sono da fiera, ma come dici tu ormai so dove andare per trovare il miglior rapporto qualità prezzo...io sono una che prova tutto quindi mi perdo davanti ad ogni stand...per quanto riguarda perle e perline invece sono sempre una grande delusione: tantissima plastica, poche pietre supercostosissime...non ho trovato nè una catena di rame e fili neppure a parlarne...ma insisto ad andarci, sul resto ci lascio gli occhi ed il portafogli e torno a casa sempre con un misto di senso di colpa e soddisfazione;D

    RispondiElimina
  24. Ciao..sono capitata quì per caso e volevo farti i complimenti per le fantistiche creazioni che ho visto! Continua così!
    ciao, fataPinella

    RispondiElimina
  25. Che bel giro tra queste foto!!!.Io mi incanterei in fiera!.

    RispondiElimina
  26. Bel reportage, i prezzi in fiera non sono da "fiera", l'unica comodità è che riesci ad avere una visione incredibile ti tanti prodotti in un unico posto! Gli stampi di Stamperia li ho acquistati la scorsa settimana qui ad Albano ed effettivamente a parte quelli di Ikea per il ghiaccio sono gli unici accessibili, ma come hai detto tu almeno qualche altra ditta si sta mobilizzando ; ))
    baciiiiiiiii

    RispondiElimina
  27. Grazie per questo reportage, questa fiera è veramente troppo lontana dalla mia città. Quante cose meravigliose!
    La gabbietta bianca è identica alla mia.
    Un bacione
    Francy

    RispondiElimina
  28. E si carissima, Oriana il primo marzo ha inaugurato il suo negozio di hobbistica : Riflessi Creativi è il nome del negozio, sai mi ha detto Ory che per qualsiasi cosa puoi contattarla, è inutile dirti quante belle cose ha dentro e quante altre cose vorrebbe fare,ma ora deve fare i conti col tempo tiranno....
    Mi fermerò qui fino a domenica poi tornerò a casa! Maledetta distanza.
    Un bacio
    Elsa

    RispondiElimina
  29. Naturalmente in fiera ci sono andata anch'io sabato, mi è piaciuta di più questa di quella a ottobre dove la gente cammina una sopra l'altra. Ho guardato gli stands con calma e sono riuscita a fare un corso di pittura su stoffa. Volevo lasciarti un altro sito dove cercare gli stami di numeri e lettere http://www.novoufficio.it/index_hobby.htm non sono proprio a buon mercato ma se non trovi niente di meglio. BACI

    RispondiElimina
  30. Per me questo e paradiso.
    Hai meraviglioso blog.
    Saluti!

    RispondiElimina
  31. Anche se a un po di tempo di distanza..grazie x le foto :D
    ho sentito più di qualcuno dire che i prezzi fiera sono inesistenti :s :s
    volevo però chiederti quali sono gli stand che secondo te sono "onesti" con i prezzi..perchè ho intenzione di andarci il prox ottobre per la prima volta e quindi meglio partire preparati :D :D
    grazieeeeeeee
    alice

    RispondiElimina

Anche se non sempre riesco a ricambiare la cortesia, mi fà immenso piacere se lasci un segno del tuo passaggio. Grazie!

Se vuoi essere avvisato quando posto, tramite mail clicca qui

MODELLI GESSI

MODELLI GESSI
Per facilitare la ricerca dei modelli di gessi, qui sono ordinati per nome e per numero,clicca sulla foto