domenica 24 ottobre 2010

TORNA A CASA...PAM

Ciao ragazze!!!!Eccomi qui a casa a pensarvi e farvi il mio resoconto! Come state?
Scusate se mi sono fatta attendere ma ho avuto qualche problema con il fuso e crollavo alle 9 di sera prima di mia figlia, che in effetti la sera dopo essere tornata, mi ha messo lei a letto e non il contrario.


Cmq ora mi sono ripresa ed eccomi qua a mostrarvi alcune foto.
Descrivervi l'india è impossibile, dovrei star qui 14 gg e ancora non vi avrei dato un'idea, bisogna vederla per capire.
Ecco , immaginatevi un tripudio di colori sgargianti...

... indossati dalle donne, rosso, arancio, verde, rosa, immerso in strade polverose non asfaltate,

... ricchi che si recano nelle gioiellerie, scavalcando il povero che vive e dorme per strada senza battere ciglio, capanne fatte con pochi assi di legno e come tetto un cartellone pubblicitario strappato accanto a case di lusso ...Dopo un po' non ci si fa più caso, ci sono così tante contraddizioni assieme, da rendere tutto quanto un paradosso, un mondo al contrario, un mondo nel caos dove non si sa neanche quante persone e religioni convivono assieme cercando di vivere la loro vita, altri solo sopravvivere.



Fortunatamente io sono andata con la mia sorellona Betta...

... che mi ha prima preparata, poi spiegato, e alla fine mostrata. E' stata 100 volte meglio di una guida, perché l'India la conosce bene così invece di inorridire di fronte agli stracci inconsunti,

il muro della camera attaccato con il nastro adesivo,


il cameriere che ti pulisce il cucchiaio con il dito o peggio con la camicia sporca, ci siamo fatte delle belle risate e non ho avuto neanche un po' di dissenteria.
Beh, è andata bene ed è stata un'esperienza sicuramente unica.


Ed ora un po' di architettura, questo è il forte rosso, immenso e tenuto benissimo.





..tipica famiglia turista.... indiana...



...tipico scoiattolo....golosone...

Questo invece è l'Humayun's Tomb


...e se vi chiedete da dove vengono i fachiri eccovi la risposta...

questo è un risciò, tipico del luogo e il proprietario ci vive sopra, mangia, dorme, lavora e quello straccio che ha in testa è il suo tetto, il suo sudario, il suo asciugamano, la sua coperta ecc.

In tutti i posti dove siamo state poi c'erano tantissimi cani liberi, certo da loro è esclusa la sterilizzazione, quindi ce ne sono un sacco e tutti buonissimi, non ce n'è stato uno che ci abbia ringhiato o abbia dimostrato un atteggiamento ostile nei nostri confronti.

A questo cagnone ho dato da mangiare come a molti altri e si è preso il boccone con una delicatezza unica, senza neppure sfiorarmi i polpastrelli.


Quest'altro invece è venuto solo per le coccole...


Qui siamo sull'Himalaya, ed è stato unico...


...e come nei film animali vari in mezzo alla strada...


...vicinanze assurde con veri e propri incastri accidentali ai semafori, con conseguenti zuffe interessanti a cui tutti vogliono assistere e per questo sono capaci di mollare la macchina lì per andare a vedere lo show e magari partecipare ...
...negozio di intimo con vetrina bagnoschiuma vari e visto che gli avanzava, un bel vasetto di nutella che può sempre servire...



Questo è il Gange fiume sacro dove la gente va a bagnarsi per purificarsi...




...e questo è il ponte che porta dalla città caotica e rumorosa di Rishikesh al luogo sacro di studi di preghiera e meditazione.

C


E per finire lo Jama Masjid, altro luogo di preghiera...




Quanto agli acquisti...beh, dovrete pazientare ancora un po' perchè ho dovuto lavare tutto, e intendo proprio tutto, per vedere il colore delle cose che ho preso.....quindi alla prossima puntata, quando le spese saranno asciutte....Ah per la cronaca erano 29,9 Kg di shopping.. più il bagaglio a mano, uno stress ed un piacere assieme, perché qui ogni cosa andava contrattata costantemente, pena, delle vere fregature per le cifre assurde che ti sparavano quando ti vedevano in faccia.
Per ora vi ho annoiato abbastanza, quindi vi auguro buona notte, a presto!

Se vuoi essere avvisato quando posto, tramite mail clicca qui

MODELLI GESSI

MODELLI GESSI
Per facilitare la ricerca dei modelli di gessi, qui sono ordinati per nome e per numero,clicca sulla foto